RICHIEDI DISPONIBILITA'
Scegli la località
Check-In Check-Out
Camere Adulti Bambini  
 
Tipo di struttura
Tipo di sistemazione
Trattamento:
VERSILIAINFO VERSILIAINFO VERSILIAINFO VERSILIAINFO VERSILIAINFO VERSILIAINFO VERSILIAINFO VERSILIAINFO VERSILIAINFO VERSILIAINFO VERSILIAINFO VERSILIAINFO VERSILIAINFO VERSILIAINFO VERSILIAINFO

Camaiore: visita al centro storico

Camaiore: visita al centro storico
 

La visita dei monumenti di Camaiore inizia dal centro storico, dove si può ammirare l'elegante Collegiata della seconda metà del XIII secolo, che si affaccia sulla piazza San Bernardino, fiancheggiata da una torre campanaria il cui basamento è coevo alla chiesa, sebbene la parte sommitale risale all’anno 1350. All’interno della Collegiata si conservano notevoli opere d’arte, come la tela cinquecentesca del Brandimarte posta sopra l’altare centrale. Da segnalare anche un pregevolissimo crocifisso ligneo trecentesco che si trova sull’altare posto in fondo alla navata di sinistra. Questa scultura è stata definita dal Previtali come una delle prime opere dello scultore, ancora poco conosciuto e definito “Maestro di Camaiore”, le cui produzioni sono presenti anche in altre località della Toscana. Altra opera di notevole valore è invece la tela seicentesca del pittore locale Giovanni Marracci, uno dei più validi seguaci del “Cortonismo”. Sulla piazza principale di Camaiore si trova anche la porta San Pietro o Lombricese, costruita nello stesso periodo delle mura castellane, erette nel 1374 e i cui avanzi sono ancora visibili sul lato di nord-ovest. Sulla via IV Novembre, che ricalca l'antico percorso della via Francigena, si può visitare la chiesa di San Michele, una delle più antiche chiese di Camaiore, di cui abbiamo notizia già nel 1180, ma una recente scoperta archeologica attesterebbe l’esistenza di una più antica chiesetta databile all’VIII-IX secolo. L’attuale chiesa fu distrutta parzialmente da un bombardamento aereo nel 1944, ma venne subito ricostruita nelle sue forme originali. Proprio di fronte a questo antico edificio religioso si trova l'importante Museo di Arte Sacra, che nel XVII secolo fu la sede della Compagnia del SS. Sacramento e dove oggi si conservano opere di notevole pregio artistico e arredi sacri: di grande valore l'arazzo di scuola fiamminga datato all’anno 1516 e una Vergine Annunziata del XV secolo, opera del Civitali. A fianco del museo vi era invece l’antico ospedale di San Michele, oggi abitazione civile. Sulla via Vittorio Emanuele, poco dopo la piazza Diaz, si affaccia il palazzo Tori-Massoni, che conserva motivi architettonici del XVII secolo; poco più oltre si trova il piccolo ma affascinante teatro dell'Olivo, che ancora conserva l'impianto settecentesco. Da segnalare, sempre nel centro storico, le chiese di S. Maria della Stella e S. Vincenzo Confessore (detta dei Dolori) del XVI secolo da dove parte l’antica processione del Gesù Morto in occasione della quale viene organizzata la caratteristica e singolare luminaria a olio. Altre chiese storiche di Camaiore sono quelle seicentesche del Suffragio, dei SS. Angeli Custodi, poste sulla Via XX Settembre, e di S. Croce in Via IV Novembre. A poco più di trecento metri dal centro camaiorese, si erge maestosa la chiesa monumentale della Badia di San Pietro di Camaiore, preceduta dall'arco di ingresso dell'antichissimo monastero citato nel 761. Questo notevole monumento, che ha conservato intatte le eleganti forme romaniche, è divenuto sede di importanti concerti organistici per la presenza di un organo bachiano donato nel 1995. Al suo interno, sulle prime due colonne poste a destra dell’entrata, si conservano due importanti affreschi di scuola giottesca: il primo raffigura Santa Maria Egiziaca e il secondo, contornato da uno stupendo altare in marmo di Carrara, rappresenta la SS. Pietà, immagine venerata dal popolo camaiorese. Sulla via provinciale per Lucca, in località Frati, si incontra la Chiesa della SS. Concezione annessa al convento francescano del XVII secolo, del quale si può ammirare il chiostro. Una visita merita la Pieve di Camaiore, documentata nel IX secolo, posta a poco meno di tre chilometri dal centro storico. Inoltre da segnalare le chiese romaniche di S. Biagio a Lombrici, di S. Lorenzo a Orbicciano, di S. Jacopo al Passo del Lucese e quella abbaziale di S. Martino di Gello, fondate tra l'XI e il XIII secolo.

 

Testo a cura di Luca Santini e Andrea Roncoli

dell’Ufficio Cultura del Comune di Camaiore

Da non perdere:

Città d'Arte
arte, Versilia, Toscana
detské kopačky Billige fodboldtrøjer tilbud voetbalschoenen sale Fussball hallenschuhe fotballdrakter Imitazioni orologi italia